Archivi

Notte di fuga

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Tracy MacNish
– titolo  originale: Stealing Midnight
– 
primo libro serie Beneath the Veil
– anno di pubblicazione in Italia: 2013
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Classic, n. 1043

TRAMA
Inghilterra, 1806. Olwyn Gawain vive da reclusa nella propria casa, costretta a servire e assistere il padre, uno scienziato che ogni notte disseziona cadaveri trafugati dai cimiteri. Quando si accorgono che un bellissimo esemplare di questi respira ancora, Olwyn si ribella alla crudeltà paterna e riesce a fuggire insieme all’uomo, per riportarlo alla sua famiglia. Il sopravissuto è il nobile rampollo Aidan Mullin il quale, oltreché infinitamente riconoscente, si scopre fortemente attratto dalla donna che l’ha salvato. Fiera e sensuale, anche Olwyn arde della medesima passione, che dovrà però fare i conti con un terribile segreto che si cela nel passato di Aidan…

RECENSIONE
L’inizio è macabro. Non ho mai pensato di poter utilizzare un simile aggettivo riferendomi ad un romanzo rosa, ma la scelta è obbligata, in quanto le prime pagine calano il lettore in un angosciante laboratorio in cui vengono sezionati cadaveri.
La storia prende il volo con il salvataggio dell’eroe da parte dell’eroina, l’attrazione scocca fin da subito da parte di entrambi, ma per il loro “vissero felici e contenti” Olwyn e Aidan devono affrontare varie traversie che li costringeranno a confrontarsi con gelosia, insulti, ricatti e pazzi omicidi.

L’incipit decisamente insolito mi aveva incuriosita, ma il prosieguo del romanzo, pur non avendomi mai annoiata, non mi ha tenuta incollata alle pagine col fiato sospeso.
L’epilogo mi ha delusa per la stringatezza e la frettolosità con cui viene trattato un punto cruciale per l’emotività della protagonista.

Una parola la merita Mira, la rivale di Olwyn. E’ una figura infantile, superficiale e meschina, e l’autrice è stata così brava nel tratteggiarla da renderla il personaggio che mi è rimasto maggiormente impresso tra tutti, senza contare che ricopre una parte non indifferente nello sviluppo della trama.

Spero che in uno dei romanzi successivi della serie abbia spazio lo scuro e affascinante Padraig, che mi ha incuriosito molto di più di suo fratello gemello Aidan.

GIUDIZIO
6 su 10