Archivi

Letture di gennaio

Innanzitutto, tantissimi auguri per uno splendido 2019 a tutte voi!

Questo sarà un mese importante, perché è il mese d’apertura dell’anno: la missione è dunque quella di festeggiare con dei nuovi e scintillanti romanzi.
Parto con Nemici di Anna Nicoletto, che è il volume successivo a Vicini, di cui ho già scritto una recensione entusiasta (qui).
Proseguo con Impudente e malizioso, il secondo libro della serie Wynette, Texas della famosissima Susan Elizabeth Phillips.
Introduco una nuova autrice, Carlotta Pugi, il cui libro libro a sfondo musicale La melodia delle piccole cose ha riscosso un grande successo.
Infine ho scelto Invincibile, un romance sportivo di una coppia di autori che non conosco, ossia Jane Harvey Berrick e Stuart Reardon. Quest’ultimo è un ex giocatore di rugby, e credo quindi che il suo contributo abbia reso gli aspetti del rugby narrati assolutamente ineccepibili.

Buona lettura a tutte voi e ancora tanti auguri per un anno pieno di meraviglie!

Tutto ma non il mio tailleur

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Tutto ma non il mio tailleur"
– autrice: Cecile Bertod
– titolo: Tutto ma non il mio tailleur
– anno di pubblicazione in Italia: 2016
– casa editrice: Newton Compton Editori 
leggi il libro

TRAMA
Trudy Watts ha tutto quello che ha sempre sognato: un lavoro in banca che la soddisfa, un ragazzo fantastico e un appartamento in una delle zone più alla moda di Londra. Non cambierebbe nulla, neanche gli orari impossibili in ufficio. Dopo sei anni dalla sua assunzione, quando ormai sembra stia per arrivare la tanto attesa promozione e il suo matrimonio con Horace è vicino ecco che la catastrofe le piomba addosso. Trudy viene trasferita in una sperduta cittadina della Scozia. L’arrivo è traumatico: detesta tutto e tutti e desidera solo scappare via. L’unico luogo in cui rifugiarsi è un piccolo pub, il cui giovane proprietario si diverte non poco a punzecchiarla. Ed è proprio lì che forse, improvvisamente, la sua vita cambierà…

RECENSIONE
Con Tutto ma non il mio tailleur non è stato “amore a prima pagina”. Il fraseggiare inutilmente prolisso dell’autrice ha fiaccato sin da subito la mia voglia di proseguire: nessuno nella vita reale pronuncerebbe mai frasi lunghe quanto una pagina e nessuno ascolterebbe simili discorsi senza perdere il filo!
Ho deciso comunque di continuare la lettura e, adesso che ho terminato il libro, posso dire che ne è valsa la pena. La trama è coinvolgente e, poco a poco, lo stile di scrittura non molto naturale passa in secondo piano.
Il punto di forza di questo romanzo è senza dubbio il protagonista maschile, che incarna lo scozzese che tutte vorrebbero incontrare. Trudy è l’esatto opposto di lui: dedita alla carriera in modo febbrile, reduce da una catastrofe, introversa e poco espansiva, si trova sull’orlo di una vera e propria rivoluzione di vita e i drastici cambiamenti che si trova ad affrontare mi hanno fatto provare empatia nei suoi confronti.
Anche i personaggi secondari sono ben delineati, soprattutto la signora Cox.
Nel complesso, si tratta di un romanzo piacevole, che concede qualche ora di svago.

GIUDIZIO
7 e 1/2 su 10

Letture di luglio

Eccoci all’appuntamento di questo mese. Quali saranno i libri in programma per luglio? Rullo di tamburi…

Inizierò con Patto d’amore di Mary Jo Putney. È stato pubblicato pochi giorni fa ed è quello che, a mio parere, ha la trama più intrigante tra quelli di questo mese della Mondadori.

Sono impaziente di leggere Il profumo dell’oro di Lorena Bianchi. È il primo libro che quest’autrice pubblica con il suo vero nome (in precedenza scriveva sotto lo pseudonimo “Angela White”). È tra le mie scrittrici preferite di sempre: ho letto tutti i suoi romanzi e mi ha invariabilmente regalato grandi emozioni. Nutro elevate aspettative anche per questo libro. L’unica pecca è il costo spropositato dell’e-book.

Non vedo l’ora di iniziare Patricia Brent, zitella. Non solo è stato scritto da un uomo (Herbert Jenkins), cosa assai rara nell’ambito del genere rosa, ma per di più è stato pubblicato per la prima volta nel lontano 1918: sono assolutamente curiosa di scoprire questo (per me nuovo) autore!
Ho notizia che da questo libro hanno tratto anche un film, ma non riesco a trovarlo da nessuna parte.

Anni fa ho letto La pedina scambiata dell’intramontabile Georgette Heyer e l’avevo adorato. Adesso è giunto il momento di rileggerlo!

Pensando a La pedina scambiata, mi è ritornata voglia di rileggere anche lo splendido Innocenza e seduzione, il primo volume della serie The House of Rohan di Anne Stuart. Ho collegato questi due libri perché secondo me i protagonisti maschili un po’ si somigliano nel loro essere spietati, irresistibili e diabolici, e così pure le protagoniste, entrambe caratterizzate da schiettezza, risolutezza e candore disarmanti. Anche il filone giallo presente in entrambi ha qualche elemento in comune.

Un uomo da odiare di Miriam Formenti mi è stato gentilmente suggerito da Laila, e sia la trama sia la copertina mi piacciono.

La rinascita del duca di Lorraine Heath è il primo libro della serie Gli scandalosi gentiluomini di St. James, collegata alla serie I libertini di St. James. In pratica, il duca è il figlio della duchessa di Lovingdon, protagonista de Il duca dissoluto. Questo romanzo, gentilmente consigliatomi da Francesca, mi ispira moltissimo!

Come al solito ci saranno anche dei fuori-programma, ossia quei romanzi che mi chiamano improvvisamente e che pretendono di essere letti anche se non sono in lista…

E voi? Cosa leggerete durante questo lungo mese estivo?

Duchi e imprevisti

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Julia London
– titolo originale: The Hazards of  Hunting a Duke
– primo libro serie Debuttanti disperate
– anno di pubblicazione in Italia: 2009
– casa editrice: Euroclub

TRAMA
“Il Marchese di Middleton, unico erede del potente ducato di Redford, aveva un’aria imponente ed emanava un’energia palpabile che trasudava potere e ricchezza”. È proprio così che Jared Broderick, Marchese di Middleton, appare agli occhi di Lady Ava Fairchild nel momento in cui fa il suo ingresso nell’elegante sala da ballo. I pettegolezzi sul suo conto si sprecano: pare che frequenti una bella vedova piuttosto smaliziata e che non intenda “mettere la testa a posto”. Non solo. Pare che, insieme alla caccia, sedurre le donne sia la sua principale occupazione. E pare inoltre che suo padre, il duca, stia cercando di spingerlo fra le braccia di Lady Elizabeth Robertson, dotata di un ricco patrimonio ma infinitamente meno dotata di fascino e grazia. Almeno questo è ciò che riportano le cronache mondane… Perciò Ava si accontenta di contemplare da lontano il bel marchese, consapevole del fatto che un uomo del suo fascino non potrà mai interessarsi a lei. E invece una sera, dopo che in seguito a un banale contrattempo Ava si è infilata per sbaglio nella carrozza di lui, i due si ritrovano fianco a fianco e iniziano a flirtare. E non passa molto perché dalle prime schermaglie si arrivi ai baci appassionati. Per Ava è l’inizio di un sogno. Già si vede al fianco di quell’uomo irresistibile, oggetto dell’ammirazione e dell’invidia di tutte le dame del bel mondo. E, inaspettatamente, quel sogno diventa realtà. Perché l’improvvisa morte della madre lascia Ava senza un patrimonio e nell’impellente necessità di cercarsi un marito. E perché anche Jared si ritrova messo alle strette dal padre, che minaccia di diseredarlo se non darà una discendenza al ducato di Redford. In quattro e quattr’otto si celebra così il più chiacchierato matrimonio dell’anno: un’unione nata per convenienza ma destinata a sfociare in un amore intenso e appassionato.

RECENSIONE
La prima parte del romanzo è incentrata sulla vita delle sorelle Ava e Phoebe e della cugina Greer.
La seconda riguarda Ava e Jared, i quali, per ragioni estranee all’amore, convolano a nozze. Tuttavia, presto nascono in loro sentimenti che complicano quello che avrebbe dovuto essere un semplice matrimonio di convenienza.
Il percorso che porta entrambi all’amore è stato abbastanza avvincente.
L’autrice affronta anche argomenti per l’epoca spinosi, come i figli illegittimi.
Avrei gradito una maggiore chiarezza sulle sorti del rapporto tra Jared e il duca.
È spassosa la descrizione della servitù che Ava trova per la casa di Downey. La cameriera Sally e ancora di più il maggiordomo Morris mi hanno più volte fatta sorridere.
Nel complesso, si tratta di una lettura piacevole.

GIUDIZIO
7 su 10

Ecco i romanzi della serie
DEBUTTANTI DISPERATE
1. Duchi e imprevisti (The Hazards of  Hunting a Duke2006)
2. Principi e pregiudizi (The Perils of Pursuing a Prince, 2007)
3. Visconti e trappole (The Dangers of Deceiving a Viscount, 2007)

Schiava

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Virginia Henley
– titolo originale: Enslaved
 prima pubblicazione in Italia: 1998, casa editrice: Euroclub
– seconda pubblicazione in Italia: 2017, casa editrice: Mondadori, collana: I Romanzi Introvabili, n. 27
– e-book: Schiava

TRAMA
Non c’è niente da fare, lady Diana Davenport non riesce ad apprezzare i molli damerini londinesi del suo tempo e per sfuggire alla noia si rifugia nella lettura, divorando le appassionanti storie di un passato antico ed eccitante. Affascinata dalla magia di epoche remote, dunque, quando Diana per caso s’imbatte in un elmo antico non resiste alla tentazione di indossarlo, e come per incanto si ritrova al cospetto del generale romano Marcus Magnus. Arrogante e irresistibilmente pieno di fascino, il generale non crede che la splendida straniera provenga dal futuro, e pensa invece che sia una spia dei druidi, destinata per questo a divenire la sua schiava.

RECENSIONE
La travolgente relazione tra Diana e Marcus/Mark si dipana in una storia ricca di colpi di scena.
Alcuni personaggi di secondo piano mi sono rimasti impressi, come l’incredibile Allegra e il bizzoso Kerr.
Gli antagonisti, invece, non mi hanno intrigata affatto, in quanto sono cattivi dalla cima dei capelli alla punta dei piedi, senza la minima sfumatura caratteriale.
La vera pecca di questo romanzo, tuttavia, è la ricostruzione storica dell’epoca romana, che non è per niente accurata (ad esempio, i sacrifici agli dei seguivano modalità precise e rigorosissime, mentre la Henley li descrive del tutto privi di schema).
Nel complesso la trama risulta abbastanza coinvolgente, ma non tanto da farmi venire voglia di rileggere il libro in futuro.

GIUDIZIO
6 e 1/2 su 10

Rendez-vous

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Amanda Quick
– titolo italiano: Rendez-vous
– titolo originale: Rendezvous
 prima pubblicazione in Italia: 1995, casa editrice: Euroclub
– seconda pubblicazione in Italia: 1996, casa editrice: Mondadori, collana: I Romanzi, n. 305
– terza pubblicazione in Italia: 2004, casa editrice: Mondadori, collana: I Romanzi Oro, n. 20

TRAMA
Augusta Ballinger è perplessa: perché l’altero e formale duca di Greystone vuole sposare proprio lei, ragazza impetuosa e ribelle, nemica di ogni convenzione sociale? Deve averla confusa con sua cugina, la dolcissima Claudia. Augusta è decisa a chiarire l’equivoco, ma per farlo sceglie il modo più rischioso: un romantico rendez-vous sotto le stelle.

RECENSIONE
Ecco un romanzo molto godibile, che purtroppo ormai si trova solo cartaceo nell’usato.
Amanda Quick ha scritto un libro frizzante e avventuroso, ricco di missioni di spionaggio, di intrighi politici e verità da svelare.
Questo è il contesto in cui si colloca la storia tra Augusta e Harry, una coppia che fa scintille. In superficie i due protagonisti sono agli antipodi, lei controcorrente e allergica al perbenismo più spinto, lui ligio al dovere e sempre granitico e imperturbabile. Ma nel profondo, il duca di Greystone ribolle di passioni incontrollate ed emozioni violente, che solo l’animo gentile di Augusta saprà placare.
Quasi tutti i personaggi secondari sono pittoreschi: Peter è spassosissimo nelle vesti di Scruggs, Sally è un’elegante forza della natura, e Clarissa è esilarante nel suo processo di trasformazione.

Unico appunto a un libro delizioso? Augusta ripete un miliardo di volte di essere una Ballinger del Northumberland (e non dell’Hampshire!) e risulta assolutamente sfibrante.

GIUDIZIO
8 su 10

Dolcissimo furfante

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Dolcissimo furfante"
– autrice: Elizabeth Hoyt
– titolo italiano: Dolcissimo furfante
– titolo originale: Sweetest Scoundrel
nono libro serie Maiden Lane
– anno di pubblicazione in Italia: 2017
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Passione, n. 151
scarica l’e-book

TRAMA
Solo un uomo tanto audace e sconsiderato, un vero libertino, poteva turbare l’animo di Eve Dinwoody! Sorella del duca di Montgomery, morigerata e parsimoniosa, Eve da sempre ama trascorrere le giornate in mezzo ad antiche miniature, gettando di tanto in tanto qualche seme alla sua colomba. Ma quando si ritrova coinvolta in affari con Asa Makepeace per la gestione dell’Harte’s Folly, la passione improvvisa incendia l’imperturbabile cuore di lei. E anche per Asa, abituato a trattare con soprani egocentrici e tenori volubili, il temperamento di Eve rappresenta un’irresistibile follia…

RECENSIONE
Un romanzo senza infamia e senza lode.
Il traumatico passato di Eve e le difficoltà che ne conseguono sono l’unico elemento che conferisce spessore a una storia d’amore altrimenti banale.
Nella trama si inserisce un filone giallo che, in questo caso, è assai più interessante di quello rosa: attentati, società segrete dalle pratiche perverse, spionaggio e complotti sono gli elementi vincenti di questo romanzo. La scoperta dell’identità del cattivo di turno, tuttavia, non mi ha sorpresa.
Ho apprezzato molto i personaggi secondari, soprattutto Jean-Marie, ma anche Bridget e Alf, che mi incuriosisce sempre di più.

Adesso mi aspetto grandi cose dal diabolico duca di Montgomery, che diffonde intrighi a macchia d’olio e che sarà protagonista del prossimo romanzo della serie.

GIUDIZIO
7 su 10

I romanzi della serie
MAIDEN LANE
1. Maliziose intenzioni (Wicked Intentions, 2010)
2. Bisticci d’amore (Notorious Pleasure, 2011)
3. Un tesoro di amore (Scandalous Desires, 2011)
4. Amabile segreto (Thief of Shadows, 2012)
5. Maschera d’amore (Lord of Darkness, 2013)
6. Il duca di mezzanotte (Duke of Midnight, 2013)
7. Eppure ti amo (Darling Beast, 2014)
8. Mia adorabile canaglia (Dearest Rogue, 2015)
9. Dolcissimo furfante (Sweetest Scoundrel, 2015)
10. Duca dei miei peccati (Duke of Sin, 2016)
11. Duca dei miei piaceri (Duke of Pleasure, 2016)
12. Duke of Desire (2017)

La spia dal mare

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Virginia De Winter
– anno di pubblicazione in Italia: 2016
– casa editrice: Mondadori
– e-book: La spia dal mare

TRAMA
È il 1741. Mentre la scintillante e cosmopolita Repubblica di Venezia si prepara per le celebrazioni del Carnevale, una spia inglese di nome Cordelia Backson si mette sulle tracce di un feroce gruppo di assassini che celano la loro identità dietro le maschere della Commedia dell’Arte.
Cordelia è bella e pericolosa, in grado di maneggiare ogni tipo di arma, esperta di combattimento e di intrighi politici, ma ancora ignora che qualcuno progetta la distruzione della Serenissima. E che l’uomo a capo di questo efferato complotto è profondamente legato alla sua vita e a quella di ogni singolo componente della sua famiglia – i Giustinian. Sarà proprio ricostruendo ciò che è accaduto in passato che Cordelia si troverà a sciogliere gli enigmi che coinvolgono i suoi genitori e la sua gemella Cassandra.
Ma a tormentarla c’è anche altro: Cassian D’Armer, un giovane uomo alto e bruno di sconvolgente bellezza, il cui sguardo fiero e cupo intimidisce chiunque tenti di avvicinarlo e che il caso ha messo sulla sua strada.
Sarà Cassian ad accompagnarla nella sua missione insieme a tre amici: Alain de Mortemart, un aristocratico francese fuggito dalla corte di Versailles, il giovane abate Giacomo Casanova, libertino impenitente, e un nobile spagnolo in esilio volontario. Nessuno di loro è un cittadino gradito alla Repubblica, ognuno nasconde terribili segreti, ma, quando il pericolo incomberà su Venezia, il Doge non esiterà a reclutarli come spie, promettendo in cambio la grazia per i loro delitti e rischiando di portare alla luce il più oscuro tra i misteri che offuscano la storia della Serenissima.

RECENSIONE
La trama è originale e complessa, l’ambientazione accurata e ammaliante.
I personaggi secondari sono accattivanti, ma quelli principali mi sono parsi modeste copie dei protagonisti della serie Black Friars e quindi non mi hanno coinvolta più di tanto.
La prima parte della storia mi è piaciuta, nonostante la pletora di comparse impossibile da ricordare e nonostante alcuni passaggi un po’ intricati.
La seconda parte mi ha invece delusa. La relazione tra Cordelia e Cassian nasce praticamente dal nulla ed è trattata in modo sommario, il confronto con il cattivo del romanzo si conclude in una pagina, e la sorte degli altri personaggi è spiegata in poche righe.

Il costo del libro in formato e-book è esagerato.

GIUDIZIO
7 su 10

Amore a ogni costo

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Lisa Kleypas
– titolo originale: Worth Any Price
– terzo e ultimo libro serie Bow Street Runners
– prima pubblicazione in Italia 2008, casa editrice Mondadori, collana I Romanzi, n. 831
– seconda pubblicazione in Italia 2016, casa editrice Mondadori, collana I Romanzi Oro, n. 158
– e-book: Amore a ogni costo

TRAMA
Nick Gentry ha fama di essere il più esperto amante di tutta l’Inghilterra. Spericolato e coraggioso agente di Bow Street, viene ingaggiato per ritrovare Miss Charlotte Howard. La missione sembra semplice, solo finché Nick non incontra la signorina in questione. Bella, fragile e in fuga da un uomo prepotente, Charlotte accende in Nick un desiderio disperato. Al punto che il temerario agente si ritrova a farle una proposta ancora più temeraria: diventare sua moglie.

RECENSIONE
Il romanzo che mi è piaciuto di più della trilogia è senza dubbio il secondo, ma questo è stato comunque una lettura molto gradevole.
L’astuto criminale incallito trasformato in agente si rivela un amante esperto, fantasioso e fedele, e riesce a trovare qualcuno per cui valga la pena di cambiare e che lo aiuterà ad affrontare i suoi incubi peggiori: Lottie.
Lei è una delle protagoniste della Kleypas che preferisco, perché ha il coraggio di sfidare le radicate convenzioni sociali dell’epoca secondo cui la donna è come un oggetto da vendere in matrimonio, e cerca di crearsi un futuro migliore o, se non altro, accettabile.
Nick e Lottie sono molto diversi, ma saranno proprio le loro differenze a renderli perfetti l’uno per l’altra.

Una cosa che apprezzo tantissimo della Kleypas è che i personaggi che popolano l’universo londinese da lei creato si incontrano nei vari romanzi da lei scritti. In questo caso, compaiono Gemma Bradshaw dello stupendo All’improvviso, tu e il conte di Westcliff della serie Audaci Zitelle.

GIUDIZIO
8 su 10

Ecco i romanzi della trilogia
GLI AGENTI DI BOW STREET
1. Ti amerò per sempre (Someone to Watch Over Me, 1998)
2. L’amante di lady Sophia (Lady Sophia’s Lover, 2002)
3. Amore a ogni costo (Worth Any Price, 2003)

Lo sbaglio

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Lo sbaglio"
– autrice: Elle Kennedy
– titolo italiano: Lo sbaglio
– titolo originale: The Mistake
secondo libro The Campus Series
– anno di pubblicazione in Italia: 2017
– casa editrice: Newton Compton Editori
scarica l’ebook

TRAMA
John Logan, tra i ragazzi più popolari dell’università, può avere qualsiasi ragazza. È una stella dell’hockey, ha fascino da vendere e nessuno ha il coraggio di negargli nulla. Ma dietro il suo sorriso assassino e quei modi di ragazzo sicuro di sé, si nasconde una crescente disperazione per quello che lo aspetta dopo la laurea. Una strada senza uscita e il progetto di una vita in cui non si riconosce. Un incontro sexy con la matricola Grace Ivers è la distrazione perfetta per non pensare al futuro, ma quando per un banale errore manda a monte la loro avventura, Logan decide che trascorrerà l’ultimo anno cercando di ottenere una seconda possibilità. Questa volta però le regole del gioco le detta lei, e non ci saranno concessioni né scorciatoie…

RECENSIONE
Non vedevo l’ora di leggere questo libro, perché ho adorato il primo della serie.
Purtroppo sono rimasta delusa.
Grace è un personaggio che vive quasi esclusivamente di luce riflessa; in sostanza esiste solo perché, trattandosi di un romanzo rosa, ci doveva essere una controparte femminile. Ma, a parte questo, non apporta nulla di essenziale alla trama.
E per quanto riguarda Logan? Le sue vicende personali sono interessanti e di tutto rispetto, ma che delusione il finale! In due paginette e all’improvviso si risolve il tragico problema che lo accompagnava da anni. Insomma, è stata una chiusura frettolosa e insoddisfacente.
Per non parlare della cotta per Hannah, che Logan provava da mesi: l’autrice ha reso il suo personaggio così inconsapevole e influenzabile da fagli cambiare completamente idea dopo una decina di righe!

Gli unici elementi positivi del libro sono l’ironia, piuttosto diffusa, e i personaggi secondari, cioè i genitori di Grace, Morris e Daisy. Le scene con loro sono una ventata d’aria fresca e mi hanno fatto sorridere più volte.

Adesso aspetto il romanzo su Dean: mi incuriosisce un sacco questo ragazzo!

GIUDIZIO
6 su 10

Ecco i romanzi che compongono la serie
THE CAMPUS SERIES
1. Il contratto (The Deal, 2015)
2. Lo sbaglio (The Mistake, 2015)
3. Il tradimento (The Score, 2016)
4. L’imprevisto (The Goal, 2016)