Archivi

Dita come farfalle

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Dita come farfalle"

– autrice: Rebecca Quasi
– titolo: Dita come farfalle
– anno di pubblicazione in Italia: 2018
– casa editrice: Dri Editore
scarica l’e-book

TRAMA

Londra, 1818. Per Lady Caroline Webster, figlia del duca di Clarendon, è naturale sposare per convenienza James Cavendish, duca di Rothsay. E non trova nulla di anormale nemmeno nell’essere del tutto ignorata da lui dopo le nozze. Del resto, unico scopo della loro unione è il mantenimento del casato e il concepimento di un erede, obiettivo che richiede sporadica e taciturna applicazione.
Il tranquillo menage precipita quando, in seguito a un aborto spontaneo, Caroline scopre che suo marito non è l’uomo freddo e posato che si è sforzato di apparire.

RECENSIONE

Caroline è stata educata con le regole più ferree del ton per essere una perfetta duchessa. Tuttavia, dopo un grande trauma che subisce, comprende improvvisamente cosa conta nella vita e che le regole sinora osservate non prevalgono su quello che il cuore comanda.
La protagonista è magnifica, così atipica, forte e piena di dignità.
James è una vittima dell’educazione ricevuta e della cultura in cui è cresciuto. Quando il fato cambia la sua situazione, si rende conto della fortuna che ha avuto a legare la sua vita a quella di Caroline.
Rebecca Quasi racconta una storia di cambiamento, perdono, lotta e accettazione, e il risultato è un romanzo ardito ma perfettamente ambientato nell’epoca Regency.
Il titolo è molto romantico e seducente.
Peccato per gli errori grammaticali, che ogni tanto adombrano la lettura.

GIUDIZIO

8 e 1/2 su 10

 

Ogni suo bacio

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Ogni suo bacio"

– autrice: Laura Lee Guhrke
– titolo italiano: Ogni suo bacio
– titolo originale: His Every Kiss
– secondo libro serie Girl Bachelors
– anno di pubblicazione in Italia: 2007
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Passione, n. 4

TRAMA

Sono passati cinque anni da quando il sogno di Dylan Moore si è infranto: compositore di successo, cadendo da cavallo ha perso la capacità di sentire la musica e di comporre. E cinque anni sono passati anche da quando Grace, violinista di talento, lo ha convinto a non togliersi la vita. Ora che Dylan ha più che mai bisogno di lei, il destino li fa ritrovare. Per scoprire che è dal loro primo incontro che si sono amati. E che continuano a desiderarsi.

RECENSIONE

Dylan è uno dei più affascinanti edonisti di cui abbia letto. Un genio musicale viziato, vizioso e decadente, che ha perso la sua ragione di vita e che riesce inspiegabilmente a trovare sollievo solo in presenza di un angelo biondo: Grace.
Non si ferma di fronte a nulla pur di raggiungere il suo scopo, ossia avere costantemente Grace attorno a sé. Ancora non sa che esiste un amore più grande di quello che prova per la musica, né che questo sentimento può assumere molteplici forme.
Dylan matura nel corso della narrazione, limando le parti più egoiste di sé e conservando, tuttavia, la patina di affascinante e irresistibile artista.
Grace respinge troppe volte Dylan per non risultare frustrante e noiosa. Fortunatamente la presenza di Isabel vivacizza l’atmosfera, altrimenti spesso in stallo tra i due protagonisti.
La Guhrke ha scritto un bel romanzo. Spero che l’eventuale prossima edizione italiana sappia valorizzarne la storia con una copertina migliore.

GIUDIZIO

8 e 1/2 su 10

Ecco i romanzi della serie
GUILTY
1. Un amore proibito (Guilty Pleasure, 2004)
2. Ogni suo bacio (His Every Kiss, 2004)
3. Talamo proibito (The Marriage Bed, 2005)
4. Non sono una principessa (She’s No Princess, 2006)

Un amore proibito

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Un amore proibito"

– autrice: Laura Lee Guhrke
– titolo italiano: Un amore proibito
– titolo originale: Guilty Pleasure
– primo libro serie Guilty
prima pubblicazione in Italia: 2006, casa editrice: Mondadori, collana: I Romanzi, n. 702
seconda pubblicazione in Italia: 2018, casa editrice: Mondadori, collana: I Romanzi Oro, n. 190
scarica l’e-book

TRAMA

Tremore Hall, residenza del duca Anthony Courtland, è un luogo d’immenso valore: in Gran Bretagna non esistono resti romani pari ai mosaici lì rinvenuti, ma non sono quelli gli unici tesori che Daphne Wade è stata capace di scoprirvi. La giovane archeologa, dall’aspetto apparentemente dimesso ma dai grandi sogni d’amore, oltre ai reperti che deve restaurare e catalogare per la collezione di lord Anthony ha trovato qualcosa di più prezioso: l’attrazione per il duca. L’amore, come lo intende Daphne, è qualcosa di piacevole, caldo e tenero; per Anthony, invece, esiste solo il lavoro e certamente i sentimenti non sono una priorità. E nemmeno l’abbandonarsi al piacere dei sensi, almeno finché…

RECENSIONE

Avevo già letto questo libro nella sua prima edizione Mondadori, ed è stato un piacere leggerlo di nuovo.
La storia si differenzia da altre perché la protagonista si guadagna da vivere facendo l’archeologa, e non l’istitutrice come in quasi tutti i romanzi in cui la donna ottocentesca ha un’occupazione. Inoltre, Daphne ha alle spalle un passato assai movimentato e insolito.
Il suo rapporto con Anthony è pieno di momenti stuzzicanti. All’inizio della lettura, Daphne passa dalle stelle alle stalle, come si suol dire, e tutto il romanzo serve a ricondurla in una disposizione emotiva simile a quella iniziale, anche se molto più consapevole e profonda.
Anthony lotta vanamente contro sentimenti sempre meno arginabili e Daphne trova mano a mano il coraggio di aprire di nuovo il cuore all’amore.
Il linguaggio dei fiori che i protagonisti utilizzano nella fase del corteggiamento è adorabile e anche divertente.
Non vedo l’ora di leggere il prossimo volume relativo all’amico di Anthony, il compositore Dylan Moore.

GIUDIZIO

8 e 1/2 su 10

Ecco i romanzi della serie
GUILTY
1. Un amore proibito (Guilty Pleasure, 2004)
2. Ogni suo bacio (His Every Kiss, 2004)
3. Talamo proibito (The Marriage Bed, 2005)
4. Non sono una principessa (She’s No Princess, 2006)

Nel castello del lupo

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Nel castello del lupo"

– autrice: Angela White
– titolo: Nel castello del lupo
– sesto libro serie Le profezie della strega scalza
– anno di pubblicazione: 2018
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Classic, n. 1170
scarica l’e-book

TRAMA

Dopo anni di conquiste nelle terre d’Oriente, Warrick il ribelle torna ad Ashton Castle, regno del gemello Warren. Il suo cuore di lupo è deciso a reclamare per sé la bellissima Aisley dagli occhi di smeraldo, la dolce fanciulla che sola ha saputo donargli la pace durante gli anni irrequieti della sua tempestosa giovinezza. Aisley, però, è diventata donna all’ombra di un segreto che ha cambiato per sempre la sua vita. Il ragazzo da lei tanto amato in passato è oggi un uomo che la spaventa, ma anche la attrae inesorabilmente. Riuscirà a resistergli e proteggersi dalla forza della sua passione? E quale futuro potrà esserci tra una serva e il suo signore?

RECENSIONE

La sapiente penna di Angela White ci ha regalato un altro romanzo meraviglioso.
Le sue parole si intrecciano per ricreare un’epoca passata, intessuta di fascino e mistero, nella quale Aisley e Warrick vivono la loro storia d’amore, dedizione e perdono. Il tormento di Warrick e la gentilezza di Aisley danno vita a pagine indimenticabili.
Epica la battaglia per la conquista del castello, e altrettanto epico il manipolo di guerrieri che vi prende parte.
E’ sempre un piacere incontrare i personaggi dei libri precedenti, in particolare Christian, che è sempre più affascinante, e il tessitore Jamie Lamartes, che mi sta rendendo incredibilmente impaziente di leggere un romanzo a lui dedicato.
Tra i nuovi personaggi, Zenon è quello che più mi ha colpita.
Non vedo l’ora che la serie prosegua e mi faccia nuovamente sognare!

GIUDIZIO

10 su 10

Ecco i romanzi della serie
LE PROFEZIE DELLA STREGA SCALZA
1. Il castello dei sogni 
2. Di ghiaccio e d’oro
3. La rosa del drago
4. La luna dei desideri
5. Cuore di ghiaccio
6. Nel castello del lupo

Nella stanza del duca

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Nella stanza del duca"

– autrice: Stacy Reid
– titolo italiano: Nella stanza del duca
– titolo originale: Accidentally Compromising the Duke
primo libro serie Wedded by Scandal
– anno di pubblicazione in Italia: 2018
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Passione, n. 166
scarica l’e-book

TRAMA

Pur di sottrarsi al fidanzamento combinato dal padre con un ricco conte degenerato e violento, Adeline ha messo a punto un piano ben preciso con l’amica Evie: durante una festa, si intrufolerà nella stanza del signor Atwood, il giovane che lei desidera, e si farà sorprendere con lui dalla padrona di casa! Ma Evie decide di sacrificare l’amica a suo vantaggio e la indirizza verso la camera di Edmond, vedovo e duca di Wolverton, che l’ha chiesta in sposa. Quando scoppierà lo scandalo, ogni cosa precipiterà e il burrascoso incontro tra Adeline e Edmond si tradurrà in un matrimonio riparatore, finché il caso e il potere della seduzione…

RECENSIONE

La trama è molto intrigante all’inizio, ma diventa ripetitiva e a tratti noiosa da quando Adeline ed Edmond si sposano.
I pensieri minuziosamente riportati di entrambi i protagonisti sono sempre inerenti agli stessi temi, cioè la voglia di rendere più stretti i legami col marito da parte di lei e il timore di legarsi da parte di lui.
Un accadimento importante sembrerebbe introdurre una svolta sostanziale nelle vicende della coppia, ma in realtà fa arroccare Edmond ancora di più nel suo atteggiamento freddo e distaccato. Quello che mi ha lasciata incredula è che la situazione che dura dall’inizio del romanzo viene sbloccata con una semplice conversazione tra il duca e il suo migliore amico.
L’ultimo capitolo si sarebbe potuto evitare passando direttamente all’epilogo, molto più gradevole.
La lettura non è stata memorabile, ma mi ha lasciata curiosa di leggere il volume relativo a Westfall.

GIUDIZIO

6 su 10

I romanzi della serie
WEDDED BY SCANDAL
1. Nella stanza del duca (Accidentally Compromising the Duke, 2016)
2. Wicked in His Arms, 2017
3. How to Marry a Marquess, 2017

Duca dei miei desideri

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Duca dei miei desideri"


– autrice: Elizabeth Hoyt
– titolo italiano: Duca dei miei desideri
– titolo originale: Duke of Desire
dodicesimo libro serie Maiden Lane
– anno di pubblicazione in Italia: 2018
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Passione, n. 167
scarica l’e-book

TRAMA

Iris Daniels è stata rapita per errore dai Signori del Caos, una setta di aristocratici assetati di potere, sadici e depravati, e la sua vita è in pericolo. Scoperto l’equivoco, uno dei membri della setta, chiamato il Lupo, interviene in suo favore e la rivendica per sé. Iris non sa che sotto la sua maschera si cela Raphael de Chartres, duca di Dyemore, figlio dell’ex capo della setta e ora segreto nemico della temibile masnada. Così, mentre Raphael tenta di metterla in salvo su una carrozza diretta a Dyemore Abbey, lei gli spara, ferendolo a una spalla. Eppure i loro cuori si stanno già avvicinando…

RECENSIONE


Raphael è il tipo di eroe che prediligo: attraente in modo inusuale, carismatico e tormentato. Il suo passato è terrificante e penoso al contempo e, per uscire dalle tenebre che lo avvolgono, gli è necessaria la luce di Iris, così materna, dolce e fiduciosa.
La trama è movimentata e si focalizza prevalentemente sulle vicende dei due protagonisti. Forse è per questo che non ho trovato degni di nota i personaggi secondari.
Il mistero legato alla setta dei Signori del Caos viene finalmente risolto, i futuri pericoli sventati e la storia ha un soddisfacente, per quanto prevedibile, epilogo.
Va detto che i primi libri della serie erano più collegati l’uno all’altro, mentre qui, salvo due brevi apparizioni del duca di Kyle, gli altri personaggi della serie non compaiono.
Il sospiratissimo volume conclusivo della serie Maiden Lane mi è piaciuto, ma francamente mi aspettavo parecchio di più: magari una maggiore complessità della trama o un finale a sorpresa.
In ogni caso, adesso che è finita so già che mi mancherà… per queso confido in altri libri tradotti della Hoyt!

GIUDIZIO

7 e 1/2 su 10

I romanzi della serie
MAIDEN LANE
1. Maliziose intenzioni (Wicked Intentions, 2010)
2. Bisticci d’amore (Notorious Pleasure, 2011)
3. Un tesoro di amore (Scandalous Desires, 2011)
4. Amabile segreto (Thief of Shadows, 2012)
5. Maschera d’amore (Lord of Darkness, 2013)
6. Il duca di mezzanotte (Duke of Midnight, 2013)
7. Eppure ti amo (Darling Beast, 2014)
8. Mia adorabile canaglia (Dearest Rogue, 2015)
9. Dolcissimo furfante (Sweetest Scoundrel, 2015)
10. Duca dei miei peccati (Duke of Sin, 2016)
11. Duca dei miei piaceri (Duke of Pleasure, 2016)
12. Duce dei miei desideri (Duke of Desire, 2017)

Quel che voglio da te

INFORMAZIONI GENERALICopertina del romanzo "Quel che voglio da te"
– autrice: Virgina Henley
– titolo italiano: Quel che voglio da te
– titolo originale: Seduced
– anno di pubblicazione: 2018
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Introvabili, n. 39
scarica l’e-book

TRAMA
Il giovane lord Anthony Lamb è disperso in mare, ma nessuno deve saperlo. Lady Antonia, la sua gemella scampata al naufragio, decide così di vestire i panni del fratello per preservare il cospicuo patrimonio di famiglia, da lui ereditato di recente, nella speranza di un suo ritorno. A complicare la situazione, però, irrompe direttamente da Ceylon uno sconosciuto tutore, Adam Savage, irresistibile libertino e avventuriero dagli occhi di ghiaccio, che si ripropone di fare del pupillo, un po’ troppo effeminato a suo avviso, un vero uomo. Inizia così per Antonia un turbinio di eventi imprevedibili e imbarazzanti, finché l’inganno non dovrà cedere alla passione…

RECENSIONE
Le dettagliate descrizioni dei luoghi e delle dimore mi hanno incantata.
Un po’ meno l’utilizzo di termini marittimi a me incomprensibili, e ancora meno le spiegazioni in materia di colture tropicali.
Un altro aspetto che avrei volentieri tralasciato sono stati i sogni di Antonia, inutilmente lunghi e rivelatori.
Ma, nonostante ciò, il romanzo mi è piaciuto: è una storia avventurosa e dal ritmo serrato, con un’interessante e irriverente analisi sulla condizione della donna nella società dell’epoca e con parti di prepotente sensualità.
Mi hanno fatta sorridere più di una volta le pagine in cui Adam cerca di trasformare Anthony (che in realtà è Antonia) in un vero uomo.
I personaggi sono tutti molto ben caratterizzati, anche quelli secondari, e le vicende si snodano fluide tenendo sempre desta l’attenzione. Raccapricciante ma meritata la fine del cattivo.
In definitiva, è una lettura avvincente.

GIUDIZIO
7 e 1/2 su 10

 

Duca dei miei piaceri

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Duca dei miei piaceri"
– autrice: Elizabeth Hoyt
– titolo italiano: Duca dei miei piaceri
– titolo originale: Duke of Pleasure
undicesimo libro serie Maiden Lane
– anno di pubblicazione in Italia: 2018
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Passione, n. 163
scarica l’e-book

TRAMA
Londra, 1742. Abbandonata in tenera età dalla madre, Alf è stata costretta a fingersi un ragazzo per poter sopravvivere nel quartiere più depravato della città e ha iniziato la carriera di informatrice al servizio dei nobili. Quando calano le tenebre, però, protegge gli indifesi da ladri e malfattori, vestendo i panni del Fantasma di St Giles! Accade così che una notte intervenga in aiuto del duca di Kyle, salvandolo dai criminali che l’hanno aggredito, ma il duca si accorge che sotto i panni del Fantasma si cela una donna dal fascino irresistibile…

RECENSIONE
Ormai è evidente che la Hoyt subisce come nessun’altra autrice il fascino del titolo ducale, visto che nella sua serie i duchi spuntano come funghi. Fortunatamente, dopo la cocente delusione rappresentata da Val, duca di Montgomery, la Hoyt è tornata in se stessa e ha scritto un romanzo con un duca che mi è piaciuto e una splendida protagonista femminile.
Ho adorato Alf, così sola ma forte, spregiudicata anche se fragile: è una figura buona e coraggiosa, con un’abbondante dose di irriverenza che la rende irresistibile.
Ho trovato molto dolci i passaggi in cui Alf entra in confidenza con i figli del duca e anche quelli in cui vince le sue paure e decide, per amore, di presentarsi al mondo come donna.
Anche se mi ha chiaramente affascinata di più la protagonista in questo libro, bisogna dire che il duca di Kyle è un personaggio molto positivo: la sua generosità verso i bisognosi, la sua dedizione nel combattere i Signori del Caos e i suoi sentimenti verso Alf lo rendono accattivante.
Gli inseguimenti nella Londra notturna e i combattimenti a fil di spada sono stati elettrizzanti.
I personaggi secondari mi hanno lasciata impaziente di leggere il prossimo romanzo a loro dedicato: Iris in primo luogo, così acuta e altruista, e il terribilmente affascinante duca di Dyemore, ruvido e imperscrutabile.

GIUDIZIO
8 e 1/2 su 10

I romanzi della serie
MAIDEN LANE
1. Maliziose intenzioni (Wicked Intentions, 2010)
2. Bisticci d’amore (Notorious Pleasure, 2011)
3. Un tesoro di amore (Scandalous Desires, 2011)
4. Amabile segreto (Thief of Shadows, 2012)
5. Maschera d’amore (Lord of Darkness, 2013)
6. Il duca di mezzanotte (Duke of Midnight, 2013)
7. Eppure ti amo (Darling Beast, 2014)
8. Mia adorabile canaglia (Dearest Rogue, 2015)
9. Dolcissimo furfante (Sweetest Scoundrel, 2015)
10. Duca dei miei peccati (Duke of Sin, 2016)
11. Duca dei miei piaceri (Duke of Pleasure, 2016)
12. Duke of Desire (2017)

La leggenda di Lyon Redmond

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "La leggenda di Lyon Redmond"
– autrice: Julie Anne Long
– titolo italiano: La leggenda di Lyon Redmond
– titolo originale:The Legend of Lyon Redmond
– undicesimo e ultimo libro serie Pennyroyal Green
– anno di pubblicazione in Italia: 2018
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Passione, n. 131
scarica l’e-book

TRAMA
Per Lyon Redmond è sempre esistita una sola “lei”: Olivia Eversea. Un amore nato in una sala da ballo, quando gli sguardi dei due discendenti delle famiglie più potenti d’Inghilterra si erano incrociati, prima che Lyon sparisse misteriosamente nel nulla. Ora, a distanza di anni, Olivia ha accettato la proposta di matrimonio di un visconte. Ma quando la notizia giunge alle orecchie di Lyon, tutt’altro che scomparso dal mondo dei vivi, lui capisce che è arrivato il momento di abbandonare la sua pericolosa esistenza per tornare a riprendersi quel cuore che da sempre gli appartiene…

RECENSIONE
Una degna conclusione per una bella e lunga serie: è esattamente questo che ho pensato alla fine de La leggenda di Lyon Redmond.
Olivia e Lyon acquisiscono spessore mano a mano che la storia procede, tra debolezze, paure e segreti svelati. Lei è molto più fragile di quanto pensassi e lui risulta essere oltremodo romantico.
Il racconto relativo a come la loro storia è iniziata mi ha fatto gustare ancora di più il momento in cui si incontrano di nuovo dopo anni: nonostante l’aspetto più maturo, il diverso modo di approcciarsi e la diffidenza, Olivia e Lyon si riscoprono ancora più propensi di prima ad avvicinarsi l’uno all’altra.
Le vicende relative al padre di Lyon, venate da una profonda tristezza, rendono ancora più dolce, per contrasto, il lieto fine tra i due protagonisti.
Peccato non aver trovato un lieto fine anche a Landsdowne. Da alcuni dettagli sparsi qua e là, ci speravo.

L’unica vera nota dolente di questo bel romanzo è che la Mondadori ha deciso (non si sa tuttora per quale motivo) di tagliare l’epilogo scritto dall’autrice. A seguito di lamentele, ha pubblicato gratuitamente, dopo giorni, il capitolo finale.
Chissà se Julie Anne Long è al corrente che la sua opera in Italia non è stata fin da subito pubblicata integra? Sarà stata lei a chiedere alla casa editrice di non pubblicare il suo epilogo e poi ad acconsentire a pubblicarlo gratuitamente e separatamente?
In effetti l’epilogo non mi ha ammaliata, ma avrei preferito poter esprimere il mio giudizio in merito leggendo un romanzo completo. Senza contare che ora possiedo la copia mutilata di un libro che mi è piaciuto molto, con il separato pdf del vero finale.

GIUDIZIO
8 su 10

Ecco i romanzi che compongono la serie
PENNYROYAL GREEN
1. Il pericolo e il piacere (The Perils of Pleasure, 2008)
2. Come nessun altro (Like no Other Love, 2008)
3. Cedere alla passione (Since the Surrender, 2009)
4. Capitan Selvaggio (I Kissed an Earl, 2010)
5. Mio duca (What I Did for a Duke, 2011)
6. Come conquistare un marchese (How the Marquess Was Won, 2011)
7. Le confessioni di una contessa (A Notorious Countess Confesses, 2012)
8. Accadde a mezzanotte (It Happened One Midnight, 2013)
9. Resa d’amore (Between the Devil and Ian Eversea, 2014)
10. In principio fu lo scandalo (It Started With a Scandal, 2015)
11. The Legend of Lyon Redmond (2015)

Il diavolo e la rosa

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Il diavolo e la rosa"
– autrice: Virginia Dellamore
– titolo: Il diavolo e la rosa
– anno di pubblicazione: 2017
– casa editrice: self-published
scarica l’e-book

TRAMA
Yorkshire, Inghilterra, 1836. La vita è stata generosa e allo stesso tempo avara con Rosalynn. Le ha donato la bellezza ma l’ha privata dell’affetto di una famiglia. Da ventun anni, infatti, vive nello stesso orfanotrofio nel quale è stata abbandonata quando era piccolissima, e la sua esistenza è tutto fuorché idilliaca. La perfida direttrice dell’istituto, che nutre verso di lei una particolare antipatia, l’ha relegata ai compiti più faticosi e miserabili. Rosalynn trascorre le sue giornate lavorando e coltivando sogni segreti alimentati dai libri che legge. Libri che si procura di nascosto: al calar della sera, mentre le ombre dilagano nella brughiera, sgattaiola dal convitto e raggiunge il castello di Harwood a poche miglia di distanza.
Il maniero è disabitato, ma lei ha scovato un’imposta rotta ed è riuscita a entrare. Ogni giorno, attraversando un dedalo di grandi sale ricoperte di polvere e detriti, raggiunge l’immensa biblioteca ancora piena di volumi. Non ha mai incontrato nessuno, muovendosi sempre indisturbata.
Una sera, tuttavia, la solitudine dei luoghi subisce una brusca interruzione. All’improvviso, Rosalynn ode dei passi umani e si scontra con un uomo che afferma d’essere Lord Beaumont Harwood, proprietario del castello e di tutto ciò che esso contiene.
Benché coraggiosa, non può fare a meno di esserne intimorita: il conte non è soltanto un uomo dai modi scortesi, ma è anche l’individuo più spaventoso sul quale abbia mai posato lo sguardo. Il suo volto è ricoperto di ustioni e cicatrici ed è privo di una gamba al posto della quale indossa un terrificante arto finto. In più, la accusa di essere una ladra e minaccia di condurla in prigione per averlo derubato.
Rosalynn si trova costretta ad andare a vivere al maniero, assunta come domestica, per ripagare il furto commesso.
La vita al castello è più dura del previsto. Se ciò non bastasse, Lord Harwood non è affatto un gentiluomo: la gente del villaggio lo ha soprannominato “la Bestia” a causa del suo aspetto e dei suoi modi.
Per forza di cose, vivendo sotto lo stesso tetto, Rosalynn comincia a conoscerlo meglio, scoprendo che dietro la sua apparenza intrattabile si cela un uomo ferito dalla vita, trafitto dal peso di tragiche colpe passate e ormai rassegnato a vivere nascosto.
Nel contempo, i segreti riguardanti le origini di Rosalynn e l’identità dei suoi genitori si rivelano non meno misteriosi e tragici, e tutto sembra precipitare verso un epilogo drammatico…
Sullo sfondo della cupa brughiera inglese, un romanzo liberamente ispirato alla favola della Bella e la Bestia. La storia di una passione tormentata e di un sentimento purissimo capace di guardare oltre l’apparenza, sgretolare i pregiudizi e dimostrare che la vera bellezza non ha a che fare con la perfezione del corpo ma con l’armonia dell’anima.

RECENSIONE
La bella e la bestia è sempre stata la mia fiaba preferita e Virginia Dellamore è un’autrice di cui vado pazza. Era quindi con estrema trepidazione che attendevo l’uscita di questo romanzo.
Nella prima parte l’autrice ha saputo come al solito ricreare la sua magia: la prosa meravigliosa e forbita e la trama nota ma rielaborata mi hanno conquistata. Fino a due terzi del libro. Da quel punto le vicende si dispiegano in modo inutilmente arzigogolato, con risvolti e 
coincidenze così artificiosi che il mio entusiasmo è poco a poco scemato e non sono più riuscita a trovare la storia appassionante.
Insomma, il romanzo verso la fine ha disatteso le mie aspettative, ma non così la copertina, che è la mia preferita tra quelle dei libri dell’autrice.

GIUDIZIO
6 e 1/2 su 10