Archivi

Baby Don’t Cry

INFORMAZIONI GENERALICopertina del libro "Baby Don't Cry"
– autrice: Paola Garbarino
– titolo: Baby Don’t Cry
– anno di pubblicazione: 2017
– casa editrice: self published
scarica l’e-book

TRAMA
Lui non mi aveva mai fatto male. A parte la prima volta, per parecchi secondi per me interminabili ma non l’aveva fatto apposta. E a parte nel mio cuore e lì l’aveva fatto apposta.
Ogni cosa mi faceva pensare a lui, perché Milo era dappertutto.
Ed era dappertutto perché era dentro di me.
Milo e Petra si conoscono dalle elementari e adesso stanno per laurearsi. Da anni sono amici con benefici, trascorrono momenti infuocati nel privato ma quasi si ignorano appena messo piede fuori dal letto. Come sono arrivati a questo punto?
Si può crescere con l’idea del principe azzurro e del lieto fine e non soccombere alla realtà delle relazioni moderne?
Questa è la storia di un piccolo grande amore, come ce ne sono tanti in ogni angolo del mondo, come molti che avrete visto fiorire tra i banchi di scuola, forse capitato a voi stessi. La storia di due ragazzi che il Destino decide di far incontrare, un ragazzo e una ragazza che si conoscono da bambini e crescono insieme, due anime che passano attraverso quell’esperienza straordinaria che è l’adolescenza, il diventare adulti, perdere le illusioni infantili cercando al tempo stesso di non lasciar scivolare via i sogni.

RECENSIONE
In linea di massima i salti temporali all’interno di un romanzo mi piacciono e mi rendono curiosa. In questo caso no: l’essere sballotata senza sosta tra passato e presente ha penalizzato la chiarezza delle vicende, soprattutto all’inizio.
Senza contare che la trama può essere descritta come l’eterno ritorno delle medesime dinamiche tra Petra e Milo, cosa che alla lunga risulta noiosa.
Vista l’intensità dei sentimenti che li conduce sempre l’uno dall’altra, ero convinta che la causa della loro rottura fosse qualcosa di atroce. Quando ho scoperto la verità, sono rimasta sbigottita: è vero che i fraintendimenti capitano nella vita ma, a mio avviso, la reazione di Petra è stata un totale nonsenso.
Da ultimo, la consecutio temporum varie volte errata e altri errori grammaticali mi hanno definitivamente precluso la possibilità di apprezzare questa lettura.

GIUDIZIO
4 su 10