Archivi

Il cacciatore di nuvole

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Ornella Albanese
– sequel de Il cacciatore di dote
– anno di pubblicazione: 2014
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi, n. 1100
– e-book: Il cacciatore di nuvole (I Romanzi Classic)

TRAMA
Bella e viziata, Gemma di Montemagni non può sopportare che le sue amiche siano felicemente innamorate e lei no, così per ripicca racconta loro che presto si sposerà. Questo però la costringe a valutare una proposta di matrimonio che in altre circostanze non avrebbe mai preso in considerazione, quella del conte Massimiliano degli Obizzi. Ma chi è in realtà quell’uomo cupo e misterioso, che le mente su ogni cosa, la costringe nel suo antico castello, e che conosce più profondamente il mondo dei libri che non quello reale? Riuscirà Gemma a scoprire il segreto che rende Massimiliano così tormentato, e così irresistibilmente affascinante?

RECENSIONE
Questo romanzo è bellissimo, e lo è anche il titolo che, dopo aver terminato la lettura, trovo molto romantico e struggente.
Massimiliano mi ha commossa e affascinata profondamente, perché il suo bruciante desiderio di amore prevale su ogni altro sentimento, nonostante tutte le ingiustizie subìte.
Gemma è parimenti un personaggio splendido. Da ragazza superficiale e capricciosa, diventa una donna capace di sentimenti travolgenti, che con la forza del suo amore riesce a lenire le ferite crudelmente inferte all’animo di suo marito.

Le storie secondarie si intrecciano con un perfetto equilibrio a quella principale e mi hanno permesso di incontrare di nuovo personaggi cui mi ero tanto affezionata ne Il cacciatore di dote.

Adesso sarei davvero curiosa di leggere un libro dedicato a Miranda!

GIUDIZIO
9 su 10

 

Il profumo dei sogni

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Ornella Albanese
– secondo libro della Trilogia dell’amore inatteso
– anno di pubblicazione: 2010
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Classic, n. 923

TRAMA
Italia, 1872. Subito dopo l’annuncio del fidanzamento con la bellissima Camelia Sallusti, il giovane aristocratico Tomaso Salvemini scopre che lei è ancora innamorata di un altro e non gli resta che allontanarla da casa. Tre anni dopo quello scandalo, Tomaso appare molto cambiato: ha saputo costruirsi una nuova vita, piacevole seppur priva di aspettative. Così pianifica freddamente il proprio futuro e sceglie come moglie Eugenia, una ragazza scialba che lui non ama, peraltro perfetta per quel ruolo. Ma la cugina Lucilla non approva, e cerca di convincerlo a non rinunciare ai suoi sogni. Tutto sembra comunque fluire nel verso prestabilito quando riappare Camelia, questa volta davvero innamorata di Tomaso, a sconvolgergli di nuovo la vita. A questo punto, però, Lucilla decide di agire…

RECENSIONE
Dopo L’avventuriero che amava le stelle, mi sono precipitata a leggere questo romanzo aspettandomi grandi cose, ma sono rimasta assai delusa.
Come la stessa autrice ha affermato in una video-intervista, L’avventuriero che amava le stelle è nato come romanzo a sé, e soltanto dopo è sorta l’idea di proseguire le vicende con altri due romanzi. Purtroppo questa mancanza di programmazione è evidentissima e i due romanzi successivi (Il profumo dei sogni e Aurora d’amore) ne risentono pesantemente.

All’inizio di questo libro si scopre che l’uomo con cui Lucilla aveva trovato il vero amore nel volume precedente (parliamo di Saverio) è morto. Un simile decesso l’ho trovato non solo inopportuno, ma davvero indisponente, perché ne L’avventuriero che amava le stelle l’Albanese aveva fatto convergere su Saverio tutte le mie simpatie e il mio plauso, e qui l’ha tolto sbrigativamente di mezzo al solo scopo di rendere possibile la coppia Lucilla/Tomaso.
Peccato che la coppia Lucilla /Tomaso non fosse assolutamente necessaria! Avrei trovato molto più naturale una riconciliazione sincera tra Camelia e Tomaso, così il lieto fine avrebbe toccato tutti senza turbare nessuno.

Passiamo a Tomaso, l’uomo dai ravvedimenti fulminei e repentini. Nelle ultime pagine de L’avventuriero che amava le stelle ha avuto un brusco cambiamento di idea, che ha regalato il lieto fine al romanzo. Qui la dinamica è rimasta la stessa: in tutto il libro Tomaso insiste nel dare una seconda possibilità a Camelia perché è convinto di non meritare una donna migliore, ma alla fine cambia filosofia di vita in un lampo e sceglie di aprire il suo cuore a Lucilla.
Se un ripensamento improvviso è accettabile in un romanzo, in due inizia ad essere indice di una certa mancanza di ispirazione.

Per non parlare di Eugenia, che sarà la protagonista di Aurora d’amore. Le più belle vicende tra Eugenia e Riccardo avvengono tutte in questo libro e il terzo volume della trilogia le ripete pedissequamente.

Insomma, ritengo che l’idea della trilogia non sia stata per nulla felice: L’avventuriero che amava le stelle è uno splendido romanzo, ma la storia avrebbe dovuto terminare lì.

GIUDIZIO
4 su 10

Ecco i romanzi della
TRILOGIA DELL’AMORE INATTESO
1. L’avventuriero che amava le stelle
2. Il profumo dei sogni
3. Aurora d’amore

L’avventuriero che amava le stelle

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Ornella Albanese
– primo libro della Trilogia dell’amore inatteso
– anno di pubblicazione: 2008
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Classic, n. 840

TRAMA
Firenze, 1872. Emanuele Mariani è un cinico avventuriero che si guadagna da vivere con il gioco d’azzardo, tra uomini poco raccomandabili e amanti focose. Ma quando batte a poker il duca Salvemini, vincendo metà del suo patrimonio, tutto cambia. Emanuele adesso è un uomo molto ricco e può entrare in società, confidando che quelle stelle scintillanti che tanto ama osservare gli riservino dolci sorprese. Magari farsi gioco di impreviste avversità e arrivare al cuore della bella Flavia…

RECENSIONE
Ho appena finito di leggere questo romanzo, ma mi sembra di essere ancora calata nella Firenze ottocentesca e continuo a sognare ad occhi aperti!

Emanuele è un uomo duro, che ha dovuto farsi largo da solo nella vita senza mai contare su nessuno. L’inaspettata ricchezza vinta a poker lo catapulta in un mondo che aveva sempre guardato da fuori e in cui si sente quasi un intruso. Ma Emanuele non rifiuta mai le sfide e gioca tutte le partite fino in fondo, anche quelle in cui non si può vincere con le carte, ma solo con la propria forza interiore e l’amore. Infatti, stavolta non è solo, perché Flavia lo sostiene nel suo sforzo di lasciarsi il passato alle spalle.

La storia secondaria di cui racconta l’Albanese è molto diversa dalla principale, meno struggente e intensa, ma di sicuro altrettanto coinvolgente.
Lucilla, viziata e superficiale sorella di Flavia, debutta in società e non ha minimamente idea che l’uomo dei suoi sogni si cela in realtà dietro a quello che lei meno considera. Attraverso divertenti dialoghi, maliziose battute e vari fraintendimenti, Lucilla scopre la verità e con essa il vero amore.

Il duca Gustavo Salvemini e sua moglie Clara sono i personaggi della terza storia d’amore di questo romanzo. La loro è la storia più complessa e tormentata tra le tre, e il suo svolgersi è quello che regala sensazioni più dolci e commoventi. L’Albanese ci fa capire che a tutte le età si può cambiare e amare.

Piccoli appunti a un libro bellissimo: avrei gradito un epilogo un po’ meno frettoloso per i due protagonisti e ultimo dialogo tra il duca ed Emanuele per chiarire le questioni lasciate in sospeso.

GIUDIZIO
8 e 1/2 su 10

Ecco i romanzi della
TRILOGIA DELL’AMORE INATTESO
1. L’avventuriero che amava le stelle
2. Il profumo dei sogni
3. Aurora d’amore 

Aurora d’amore

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Ornella Albanese
– terzo libro della Trilogia dell’amore inatteso
– anno di pubblicazione: 2011
– casa editrice: Mondadori
– collana: I Romanzi Classic, n. 980

TRAMA
Italia, 1867 – 1875. Quando la rigorosa Eugenia di Poggio Alto scopre che il suo amore per Tomaso Salvemini non è ricambiato, scopre anche di essere una donna completamente diversa dall’immagine che crede di aver dato di sé. Così si rivolge a Riccardo Astolfi, il più noto libertino di Firenze, perché le insegni a conquistare gli uomini. Eugenia si rivela ben presto un’allieva motivata e intraprendente, al punto da far innamorare di sé il maestro. Ma Riccardo è costretto a fidanzarsi con un’altra donna e per loro sembra non esserci futuro…

RECENSIONE
Sono stata davvero felice di scoprire che questa trilogia sia stata ripubblicata recentemente in formato digitale, altrimenti non sarei mai riuscita a trovarla. Non vado pazza per l’ambientazione italiana e l’Albanese è l’unica che riesce a farmi cambiare idea!

Ho iniziato con l’ultimo romanzo della serie perché aveva la trama che mi ispirava di più. Tuttavia, pur essendomi piaciuto, non mi ha entusiasmata: tre storie d’amore e tanti colpi di scena in circa duecento pagine sono davvero troppa carne al fuoco, come si suol dire.
Il libro avrebbe sicuramente tratto un grande vantaggio da un maggior approfondimento dei dettagli e da un più lento procedere degli eventi, e i personaggi, tutti carismatici, sarebbero stati ancora più affascinanti se fosse stato dedicato più spazio alle vicende di ciascuno di essi.

In ogni caso leggerò anche gli altri due romanzi della trilogia, perché l’Albanese riesce sempre a regalare un piacevole svago.

GIUDIZIO
7 su 10

Ecco i romanzi della
TRILOGIA DELL’AMORE INATTESO
1. L’avventuriero che amava le stelle
2. Il profumo dei sogni
3. Aurora d’amore