Archivi

Il profumo dell’oro

INFORMAZIONI GENERALI
– autrice: Lorena Bianchi
– anno di pubblicazione: 2016
– casa editrice: Rizzoli
– e-book: Il profumo dell’oro

TRAMA
Fiamma ha diciott’anni, è impulsiva, determinata e negli occhi nasconde una forza che ancora non conosce. Insieme a Menico, apprendista di casa Giraldini, è cresciuta imparando l’arte di suo padre, messer Vincenzo, uno degli orafi più famosi di Roma. Ma un giorno i committenti dei Giraldini cominciano a preferire gli ori raffinati di Benvenuto Cellini. Fiamma, decisa a scoprire i segreti di quell’artigiano, corre alla bottega di Cellini. Lì conosce se stessa, il proprio corpo e una passione travolgente: nell’attimo in cui incontra gli occhi smeraldo dell’orafo Lorenzo de Luna capisce che non potrà più tornare indietro. Lorenzo le insegna un nuovo modo di forgiare i gioielli, incastonando nel metallo non solo le pietre preziose, ma anche i sentimenti e i desideri più nascosti. L’intensità dei loro incontri, però, ben presto si interrompe. Fiamma ricomincia la sua vita dall’inizio e torna a lavorare l’oro, questa volta da sola; e ogni giorno, mentre perfeziona la sua arte, ricorda i tempi in cui Lorenzo la rendeva felice. È convinta dell’eternità dell’oro, ma anche di quella dell’amore…

RECENSIONE
La storia di Fiamma mi ha rapita: è un’artista che ha saputo trovare la propria strada in un mondo dominato dagli uomini; è una figlia che ha perduto la madre e la cui unica famiglia è costituita dal padre e dai fedeli domestici; ed è anche una donna, che ha avuto la fortuna di trovare l’amore e il coraggio di combattere perché durasse.
La storia d’amore tra Fiamma e Lorenzo rappresenta uno dei casi più unici che rari in cui un uomo e una donna non provano passione e amore esclusivamente l’uno verso l’altra, ma anche verso un’arte e una professione, che diventa così il simbolo e lo specchio della loro unione.
Ho adorato incontrare personaggi storici ricchi di fascino e descritti con estrema vividezza. Le loro vicende si intrecciano in modo mirabile a quelle dei protagonisti, dando vita a un grande e armonioso affresco di un passato ricco d’arte e cultura, ma anche di guerre e sofferenze.
Il finale è molto toccante, i personaggi secondari sono caratterizzati a tutto tondo e l’ambientazione storica è elegantemente cesellata: Lorena Bianchi ha saputo scrivere un romanzo prezioso, esattamente come il metallo di cui racconta.

GIUDIZIO
9 su 10